A Biccari e Castelnuovo ogni sera si canta l’inno di Mameli per dire basta al Coronavirus

Una singolare iniziativa per urlare “BASTA AL CORONAVIRUS” arriva dai Monti Dauni, e precisamente dai comuni di Biccari e Castelnuovo della Daunia. Sull’esempio di altri comuni italiani, le amministrazioni comunali, rappresentate dai sindaci Gianfilippo Mignogna e Guerino De Luca, di comune accordo con i parroci e la cittadinanza, hanno lanciato una bellissima idea. Dalle ore 19:00 di questa sera, fino alla tanto sperata fine dell’emergenza Covid-19, si trasmetterà l’inno nazionale italiano direttamente dal campanile delle Chiese Madri dei due piccoli centri. “Apriamo balconi e finestre, mettiamo la mano destra sul cuore e cantiamo tutti insieme l’Inno di Mameli – dicono i sindaci – Facciamolo per sentirci meno soli, per farci coraggio insieme, facciamolo per tutti gli operatori sanitari che stanno combattendo in prima linea nelle corsie degli ospedali e per i volontari di protezione civile, per tutti quelli che stanno affrontando questa difficile battaglia. Facciamolo per esercitare la vicinanza nella lontananza a cui siamo chiamati in questi giorni complicati. Che il nostro inno possa abbracciare idealmente tutti i borghi d’Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *