Coronavirus, Mignogna non ci sta: “A noi sindaci poche informazioni. A Biccari situazione sotto controllo”

“Ai Sindaci le informazioni arrivano con il contagocce: la decisione di bloccare o limitare il flusso delle informazioni sui contagi, il numero delle persone rientrate dal nord, le quarantene volontarie o obbligatorie, i tamponi ed il loro esito, li ha tenuti lontani dalla gestione dell’emergenza sanitaria per molto tempo. Sindaci (di fatto) destituiti della funzione di autorità sanitaria (ma non dalla relativa responsabilità!”.

E’ con queste parole che il sindaco di Biccari Gianfilippo Mignogna ha evidenziato le grosse mancanze e lacune da parte di Governo e Regione Puglia nel fronteggiare l’emergenza Coronavirus, che sta iniziando ad interessare (se pur in minima parte) anche i piccoli centri dei Monti Dauni. “Più volte abbiamo chiesto (invano) alla Regione Puglia i nominativi dei rientrati dal Nord per poter verificare il rispetto degli obblighi di quarantena. Da qualche giorno il compito di coordinare il flusso (riservato) delle informazioni è della Prefettura. Speriamo bene”.

I primi casi sui Monti Dauni, oltre ai comuni di Troia e un primo caso accertato ad Orsara di Puglia, starebbero riguardando anche Accadia, Castelluccio Valmaggiore e Sant’Agata di Puglia, con casi ancora da accertare. Sta di fatto che il Coronavirus, proprio in questa settimana che secondo gli esperti dovrebbe essere quella del picco, non sta riparmiando neppure le aree interne.

Proprio questa mattina, il sindaco Mignogna ha tranquillizzato i suoi concittadini, in merito alla notizia girata nelle scorse ore, che parlava di un caso anche nel piccolo centro. “Il caso positivo a Biccari, assegnato dal bollettino regionale di ieri – ha detto il primo cittadino – riguarda un nostro concittadino che pur avendo la residenza nel nostro paese si trova fisicamente e da diverso tempo in un altro luogo. All’interessato e alla sua famiglia (in isolamento volontario) va il mio affettuoso pensiero e sostegno. Invito tutti i cittadini a continuare a seguire tutte le norme di prevenzione. Forza Biccari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *