La storia di Olga, la stella del canto venuta dall’Est

Sogna il palco del teatro Ariston, non le spaventa il lungo salto dalle piazze della Capitanata a Sanremo. 

La storia di Olga Balan, moldava di Chisinau, è la storia di una giovane donna che con una straordinaria dose di talento e di determinazione sta provando a scalare il mondo della musica italiana ed internazionale, provando ad occupare in futuro un posto di rilievo. 

Ma chi è Olga? Ecco, qui di seguito, il suo curriculum. Ha studiato in una scuola elementare di musica in Chisinau. Laureata in giurisprudenza all’università di Stato di Chisinau. Ha vissuto in Ucraina a Odessa sul Mar Nero. Ha lavorato come avvocato in una banca, la sera e per il fine settimana ha lavorato come cantante solista in un ristorante  “Mar Nero”  di Odessa . 

Quindi ha cantato come solista dal 2013 al 2016 in un gruppo di ragazze Sunlight a Chisinau. 

Dal gennaio 2017 sino a maggio 2019 ha cantato come solista un noto locale di Roma, il Queen, zona San Pietro frequentato da attori, cantanti di primo livello, gente dello spettacolo riscuotendo successi e consensi. 

Ha lasciato il lavoro come avvocato, poiché la carriera della cantante ha richiesto molto tempo.  Ha partecipato a vari concorsi vocali in Moldavia, Ucraina. Ha partecipato alla selezione nazionale per Eurovision in Moldavia (Chisinau).

Il definitivo salto di qualità l’ha raggiunto nell’estate 2019 mediante un’esibizione come special voice negli spettacoli musicali tenuti nei centri del Subappennino Dauni che hanno evidenziato le sue qualità canore, la sua voce da mezzo soprano.

E’ considerata una stella emergente destinata a grandi successi sulla scena internazionale per le qualità della sua voce il cui timbro caldo e personalissimo, particolare e subito riconoscibile, è dotato di ampiezza, estensione, agilità, capace di coniugare la potenza vocale con la duttilità, ed è sostenuto da una tecnica saldissima che le consentono di affrontare con successo qualunque genere musicale. Attualmente Olga sta lavorando al tour 2020 nelle migliori piazze italiane. 

22 thoughts on “La storia di Olga, la stella del canto venuta dall’Est”

  1. Ho sentito cantare Olga Balan nel Comune di Motta Montecorvino. Da musicista (ho frequentato la scuola di pianoforte presso il Conservatorio U. Giordano di Foggia) ritengo di affermare che la sua voce é molto particolare a livello timbrico, intonata e capace di emozionare qualunque platea. Davvero brava. È destinata a grandi successi sia in Italia sia all’Estero.

  2. Strepitosa. Bravissima. Grande interpretazione di Mina e Giorgia. La sua voce mi ha emozionato lasciandomi con il fiato sospeso. Il repertorio inglese è fantastico.

  3. Voce fantastica, emozionante ed unica. Interpreta sia il repertorio italiano che inglese con estrema bravura e grande professionalità. È destinata a sfondare nella musica.

  4. Ho avuto modo di apprezzare la voce di Olga in un esibizione nel nostro locale e devo dire che è stata molto apprezzata dal numeroso pubblico presente.
    Secondo me voce stupenda farà strada sicuramente!!!!!!

  5. Ho sentito la voce di Olga, tonalità morbida e chiara, posso auspicaLe di riuscire nel suo intento: essere giudicata sul palco di Sanremo.

  6. Voce bellissima, talento e tanta tanta professionalità. Non vediamo l’ora di apprezzare ancora le sue doti canore. Speriamo che il meritato successo in larga scala arrivi presto. In bocca al lupo.

  7. Voce stupenda. È stata una piacevole scoperta ascoltarla durante l’esibizione in Motta Montecorvino. Spero in una nuova esibizione al più presto.

  8. L’ho sentita cantare… Bella voce e molto garbata e sa fare spettacolo. Dovrebbe a parer mio essere lanciata nel mondo della musica ke è davvero brava, da ascoltare assolutamente!!!

  9. Complimenti Olga.sei una cantante con voce estremamente particolare. Ti faccio tanti sinceri auguri che tu possa realizzarti in questo percorso canoro pieno di tante bellissime soddisfazioni.

  10. Davvero brava ed emozionante. Interpreta in maniera esaustiva, completa e di grande professionalità. Una voce che mette i brividi. Penso che è destinata ad un grande successo artistico e meritevole. Ha un timbro di voce caldo e travolgente
    ”Ad maiora, semper..”

  11. Ho avuto il piacere di avere Olga nel mio Ristorante per una Serata di musica lìve. Un timbro di voce favoloso, ogni canzone ti emozionava la serata è stata molto gradita da tutti i commensali, veramente bravissima in bocca al lupo per la tua scalata verso la gloria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *