Monti Dauni, con la differenziata si fa proprio la differenza

55 Premi Comuni Ricicloni, 29 Premi di Seconda Categoria, 22 Menzioni Speciali Teniamoli d’Occhio, 7 Menzioni Speciali Start Up. Tra i ricicloni sono 4 i Comuni Rifiuti Free: Bitritto, Faggiano, Bitetto e Roseto Valfortore, dove ogni abitante contiene la produzione di secco residuo al di sotto dei 75 Kg all’anno. Tra new entry e riconferme, Lecce e Brindisi entrambe premiate, si candidano a diventare Capoluoghi di Provincia Ricicloni, dopo Andria e Barletta. Sale al 50,5% la media percentuale regionale di raccolta differenziata e diminuisce lo smaltimento in discarica fino al 43% dei rifiuti urbani prodotti.   È la sintesi di Comuni Ricicloni Puglia 2018, l’annuale rapporto che fotografa e premia le performance dei Comuni in tema di gestione sostenibile dei rifiuti. È realizzato da Legambiente Puglia in collaborazione con l’Assessorato alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia e di Anci Puglia. Le classifiche, riferite al 2017 e ai primi nove mesi del 2018, sono state elaborate incrociando i dati raccolti tramite questionario inviato alle Amministrazioni locali e quelli forniti dai Comuni al Servizio Ciclo Rifiuti e Bonifica della Regione Puglia, pubblicati sul suo Portale Ambientale. L’XI edizione di Comuni Ricicloni Puglia è stata presentata lo scorso 14 Dicembre a Bari alla presenza di Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia, Antonio Decaro, presidente di ANCI, e da altre importanti personalità. Eccellenti i risultati per i comuni del versante nord dei Monti Dauni. Nella classifica di Legambiente Comuni Ricicloni Puglia, insieme a Roseto, che oltre ad essere comune rifiuti free, si piazza anche al 19° posto, Brillano anche Motta Montecorvino (16° posto), Casalvecchio di Puglia (18°posto), San Marco la Catola (48° posto), Biccari (52° posto) e Volturino (53° posto). Nei premi di seconda categoria troviamo invece Casalnuovo Monterotaro, mentre tra gli indifferenti troviamo Volturara, Carlantino, Celenza Valfortore ed Alberona. Premiato anche il comune di Pietramontecorvino, precisamente nella menzione Speciale Start Up, che contraddistingue le amministrazioni che nel 2018 hanno avviato il sistema di raccolta porta a porta, raggiungendo percentuali significative di differenziata. Nelle classifiche non c’è il comune di Castelnuovo della Daunia, che però già da tempo ha avviato la raccolta differenziata. E’ probabile che già dal prossimo anno rientri nelle classifiche.

 

COMUNI RICICLONI (RD 2017)

MOTTA MONTECORVINO (72,8%)

CASALVECCHIO DI PUGLIA (71,6%)

ROSETO V.RE (RIFIUTI FREE – 71,4)

SAN MARCO LA CATOLA (66,6%)

BICCARI (65,8%)

VOLTURINO (65%)

PREMI DI SECONDA CATEGORIA

CASALNUOVO MONTEROTARO

MENZIONE SPECIALE “START UP” 

PIETRAMONTECORVINO

GLI INDIFFERENTI

ALBERONA

CARLANTINO

CELENZA VALFORTORE

VOLTURARA APPULA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *