NATALE / Roseto brucia tutti sui tempi ed ufficializza la 3^ edizione della “Fabbrica degli Elfi”

Ormai è una costante. Il Comune di Roseto Valfortore è ancora una volta il primo centro dei Monti Dauni e uno dei primi dell’intera provincia ad ufficializzare il programma natalizio. Il borgo può rientrare ufficialmente nella top ten dei 29 centri dei Monti Dauni che improntano la propria immmagine su eccellenti forme di turismo, nuove e tutte volte all’innovazione e sperimentazione.
Dietro questa programmazione entusiasmante e ricca di novità in grado, si spera, di costruire un futuro diverso anche nei borghi dell’entroterra, c’è senza dubbio il marchio di Lucilla Parisi, il sindaco donna tornato alla guida di Roseto nel 2017, e che in metà mandato è riuscita a riportare in paese un entusiasmo che si stava perdendo. Il gruppo del primo cittadino sta concentrando gran parte delle proprie energie e del proprio programma politico sulla comunicazione, una ricetta poco adottata negli altri comuni, elemento indispensabile per mettere in mostra tutte le bellezze del territorio. Lo sa bene il gruppo politico “Uniti per cambiare”, che tra i traguardi raggiunti in tema turistico ed occupazionale, può senz’altro vantare la nascita della cooperativa di comunità e la collaborazione tra tutte le associazioni del posto.
Proprio nei giorni scorsi i rappresentanti dell’amministrazione e delle associazioni turistiche sono stati ospiti, insieme ai comuni di Pietra e Bovino, della Fiera Fico Eataly World di Bologna, dove hanno avuto l’occasione di mettere in mostra i prodotti tipici dei Monti Dauni. Grazie a questo prezioso lavoro, a Roseto programmare rassegne di eventi è molto più semplice. E’ il caso della “Fabbrica degli elfi”, in programma dal 8 Dicembre al 18 Gennaio, giorno della chiusura del ricco cartellone invernale in cui si tengono i tradizionali falò in onore di Sant’Antonio Abate.
Il grande evento natalizio catturerà l’attenzione di grandi e piccini, travolti dalla meraviglia dei boschetti incantati, gli elfi e le luci di Natale. Ci saranno inoltre laboratori di dolci e quelli di cioccolato in collaborazione con Associazione “I Diversabili”, spettacoli, tombolate e l’immancabile processione dei “Fagghje”, antica tradizione del paese. Condotte a spalla obliquamente da giovani del posto, mentre prendono fuoco alle loro estremità, queste torce (fagghje) sono dei coni costituiti da un tronco d’acero lungo 2 metri, scorticato e tagliato in vari spicchi. Si tratta di una vera e propria festa della luce in onore di Gesù Bambino, durante la quale i fedeli vengono illuminati da queste torce lungo il percorso che conduce alla Chiesa Madre di Santa Maria Assunta, dove viene poi celebrata la Santa Messa.
Per la gioia dei più piccoli arriveranno poi Babbo Natale e la Befana, personaggi simbolo delle festività natalizie.
Sulla nostra pagina Facebook IL VELTRO DUEPUNTOZERO e sul nostro sito www.ilveltro.it trovi l’intero programma e tutti gli appuntamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *