VIABILITÀ’ / C’è da penare (e aspettare) anche per la Galleria. Martedì 27 la chiusura

Che le condizioni della Strada Statale 17, in prossimità della galleria “Passo del Lupo” fossero a dir poco critiche lo si era capito già dagli anni scorsi. Gran parte del tronco stradale in questione, in particolare nel tratto tra il bivio di Volturino fino a quello per San Marco la Catola, lungo alcuni chilometri, rappresenta da tempo un rischio per qualsiasi viaggiatore. E con l’arrivo del maltempo, come è noto, la situazione non può che peggiorare. Le ultime novità, annunciate da tempo (e più volte) dall’Anas, riguardano una serie di interventi di rispristino, sicurezza ed ammodernamento della Galleria, che ad oggi presenta un pessimo stato di salute. Nonostante l’ordinanza diramata nella scorsa settimana, che prevedeva la chiusura del tratto a partire dalle ore 8:00 di lunedì 19 novembre fino ai primi di Febbraio, escluso il periodo delle festività natalizie, al momento si continua a viaggiare, tra incertezze e disagi. Di fatti, con la sorpresa di automobilisti e cittadini dei centri interessati, lunedì mattina ci si è trovati con la galleria ancora aperta e con i soliti ritardi “all’italiana”. Questi ultimi sarebbero dovuti alla mancata consegna della segnaletica stradale da parte della ditta interessata nei tempi stabiliti.  Dato che la Statale 17 interessa ben tre regioni, Puglia, Molise e Campania, pare che servirà ancora qualche giorno per individuare i vari percorsi alternativi. Stando a quanto riferito dall’Anas, la galleria dovrebbe rimanere chiusa da martedì 27. Oltre agli interventi che riguardano nello specifico la zona “Passo del Lupo”, che presenta scarsa illuminazione e una carreggiata stretta, l’intero tratto che travalica il confine tra Puglia e Molise necessita di urgenti interventi. Fatta eccezione per alcuni metri, recentemente asfaltati “a singhiozzo”, sul tronco interessato la situazione non è proprio delle migliori, senza parlare di avvallamenti e buche che spesso causano sbandamenti o addirittura incidenti. Tutto ciò si aggrava in presenza di nebbia e maltempo, che rendono l’arteria quasi impercorribile. Alla luce dei disastri di Genova dello scorso Agosto, anche sulla 17 sarebbe quanto meno opportuno intensificare i controlli sui ponti e i tratti sensibili, onde evitare tragedie “annunciate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *